ITA Alias (Il Manifesto), Flavio Massarutto (oct.2017)

Da tempo si parla e si scrive che il jazz italiano vive un’epoca d’oro. Però poi se si va a vedere i cartelloni dei grossi festival e i grandi quotidiani ci accorgiamo che ci sono sempre i soliti nomi. Pigrizia? Ignoranza? Forse. Tre nuove uscite indicano invece quanto ricca e variegata sia la scena jazz del Belpaese.
[…]
Conclude il trittico l’ulteriore buona prova del pianista Simone Graziano, in trio, con “Snailspace” (Auand). Anche questo lavoro è sorretto da una precisa scelta estetica in favore della lentezza. Lentezza come un nuovo orizzonte più umano. Il pianista toscano riesce a incantare e sfuggire ai luoghi comuni del piano trio. E scusate se è poco.