ITA Alias (Il Manifesto), Guido Festinese (mar.2020)

Le emozioni di una balena

Michelangelo Scandroglio, allievo del grande Ares Tavolazzi, è un contrabbassista dalla cavata solida ed efficace, e quando scrive riesce ad ottenere composizioni fresche e scattanti, una sorta di ponte vivo tra l’hard bop e la classica modernità di un Kenny Wheeler, con qualche accenno art rock. In the Eyes of the Whale (Auand) è il suo disco, con il pianoforte maestoso di Alessandro Lanzoni, la frenesia poliritmica di Bernardo Guerra, la tromba sapida di Herman Mehari, e parecchi graditi ospiti.