ITA Blow Up, Piercarlo Poggio (nov.2018)

La convivenza di acustica ed elettronica non è mai stata semplice nell’improvvisazione. Si tratta allo stesso tempo di una sfida, impegnativa. Nel suo secondo disco da leader Frank Martino sembra accettarla pienamente, con la consapevolezza dei propri mezzi. La chitarra e i sampler di cui dispone creano uno spazio sonoro irreale, privo di appigli terreni. Il dialogo con Vignali (piano, fender, synth) e Romanin (batteria, synth) si configura altrettanto aperto, pur all’interno di trame del tutto riconoscibili, forgiate nella modernità trasversale e polistilistica.