ITA Giornale di Brescia, Veronica Verzeletti (feb.2018)

Ultimo lavoro discografico del pianista fiorentino (in studio con Tommy Crane alla batteria), registrato per Auand, una delle etichette italiane più all’avanguardia, Snailspace è stato considerato tra i 10 migliori dischi jazz del 2017. L’album deve il titolo a un racconto di Luis Sepulveda, “Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza”, in cui una lumaca di nome Ribelle, dopo essere stata cacciata dal suo gruppo, viaggia alla ricerca del significato della lentezza, scoprendo così che proprio grazie al suo muoversi a un tempo diverso da tutti gli altri animali riesce a vedere un mondo nascosto, più ricco e denso, solitario e silenzioso.
La lentezza – afferma Simone Graziano – non è riferita alla velocità dei brani, bensì al tempo necessario per crearli. E’ la lentezza creativa a far sì che la musica aderisca a noi stessi, svelandoci una parte che non conoscevamo. Il disco Snailspace ha avuto infatti una lunga gestazione, iniziata nel 2015.
Quella di Simone Graziano è una scrittura ricca, capace di alternare il minimalismo alla complessità. Chiarezza di idee, riferimenti contemporanei, scrittura elegante e sofisticata sono gli ingredienti che caratterizzano Snailspace. Con questo album Graziano ha già in programma un lungo tour italiano.