ITA glistatigenerali.com, Enrico Bettinello (sep.2015)

Chiudiamo la cinquina con una bella novità di jazz italiano: il nuovo disco dei Travelers, quartetto italo francese guidato dal contrabbassista Matteo Bortone e completato dal chitarrista Francesco Diodati (recentemente entrato nel nuovo gruppo di Enrico Rava), il sassofonista e clarinettista Antonin-Tri Hoang e dal batterista Ariel Tessier.
Quella di «Time Images» (Auand, distr. jazzos.com) è musica che guarda ai rapporti tra jazz contemporaneo e rock, tra acustico e elettrico, tra composizione e improvvisazione, tutte aree in cui i jazzisti giovani stanno cercando di plasmare un proprio linguaggio.
Quello del quartetto di Bortone è convincente e fresco, grazie alla capacità di tutti i musicisti di dare peso alla propria pratica strumentale attraverso una stretta dialettica con gli altri (sembra scontato, non lo è) e una sempre equilibrata musicalità. Da provare.