ITA Jazz Convention, Luca Labrini (dec.2007)

Registrato nel novembre del 2004 ma in uscita solo tre anni più tardi per l’etichetta Auand e distribuito dalla perugina Egea, Downtown è il debutto discografico che vede Roberto Cecchetto in veste di leader dopo una lunga carriera a fianco dei più importanti nomi della scena jazzistica italiana e non. Già protagonista degli Electric Five di Enrico Rava nei primi anni novanta, e più di recente della formazione Rand-o-mania con il trombone di Gianluca Petrella e la ritmica formata da Andrea Lombardini e U.T. Gandhi, altro musicista con il quale divide spesso il palcoscenico, è anche leader di questo nuovo progetto, il Downtown Trio, completato dal contrabbasso di Giovanni Maier e le percussioni di Michele Rabbia. Da sempre attento all’avanguardia e alla sperimentazione, negli anni il chitarrista milanese è riuscito a sviluppare un suono e una scrittura del tutto originale, riuscendo a dare un’impronta del tutto personale nello sviluppo dello strumento a sei corde.
Caratteristiche ben presenti anche in questo nuovo lavoro, composto da undici brani originali tutti a firma di Cecchetto in un album decisamente fuori dagli schemi tradizionali, in cui tecnologia ed elettronica vengono sapientemente miscelati a suoni più acustici in un contesto abbastanza cupo ma che rimane sempre interessante e coerente. Un apporto importante alla riuscita di questo lavoro è anche il fondamentale contributo fornito dall’ottima ritmica di Maier e Rabbia, con dinamiche varie e colorate e un interplay continuo che rende il tutto ancora più movimentato e piacevole. Lode ai tre protagonisti e al coraggio di realizzare un disco impegnativo e sicuramente di non facile ascolto, ma che testimonia ancora una volta tutto il loro valore e talento.