ITA Jazzit, Eugenio Mirti (mar.2017)

“Hardcore Chamber Music” è un disco imprevedibile e curioso, che mescola nello stesso brano, a volte anche nel giro di poche battute, elementi bop, hard bop, swing, rock, avant-garde, funk, free, e così via: una continua sorpresa che rende la musica frizzante e personale. Non mancano brani più moderati come Una bella voce ma il sound complessivo è chiaramente schizofrenico, una vera rappresentazione dei tempi musicali del XXI secolo.