ITA Jazzit, Eugenio Mirti (sep.2016)

Il progetto dei Frosone presenta un originale caleidoscopio sonoro che mescola rock, elettronica, sezioni in contrappunto, swing, tempi dispari, e così via. Il disco è caratterizzato da composizioni e arrangiamenti intriganti suonati da una formazione composta da tromba, trombone, Hammond e batteria. Arricchisce il tutto la presenza di Cristiano Arcelli in Dro e quella di Gaia Mattiuzzi in Schliesse Mir Die Auge Beige di Alan Berg, unica (brillante) rilettura in un repertorio altrimenti originale.