ITA Jazzit, Luciano Vanni (nov.2011)

Punk jazz? Post jazz? Hard jazz? Garage jazz? Heavy jazz? Fate voi: divertitevi a ideare le vostre sigle, se ne avete voglia. In ogni caso “Intollerant” è un magazzino di idee, una musica nervosa, potente e carica di adrenalina. Il disco fa venire in mente lo “Spillane” zorniano e, come ovvio che sia, alcune delle migliori performance di Tim Berne con Miniature, Caos Totale e Science Friction. Si ascolta musica scritta e musica interamente improvvisata (Bren Corner), inserimenti di musica concreta (Intollercaos), una ballad (Book B), ma soprattutto c’è un persistente desiderio di costruire un suono, una massa sonora di travolgente forza.