ITA Jazzit, Roberto Paviglianiti (sep.2014)

Prodotto da Auand, “Polemonta” è l’album che segna l’esordio discografico dei LUZ, il trio, divenuto poi quartetto nel 2012 con l’aggiunta della violoncellista americana Tomeka Reid, capace di delineare una figura stilistica difficilmente perimetrabile, imprevedibile e dalle molteplici diramazioni. Le tracce in scaletta si muovono a largo dell’idea di mainstream e di consuetudine formale, grazie a un modo di processare la materia sonora pieno di spunti creativi e rimandi a mondi sonori, e anche visivi, lontani e diversi tra loro. Nel percorso delineato dai LUZ protagonista è il suono delle molte corde, sfiorate, percosse e amplificate, che si intrecciano nelle intenzioni di Giacomo Ancillotto, Tomeka Reid e Igor Legari. L’insieme, seppur composto da elementi forti e spiazzanti, rimane sempre nel proprio equilibrio dinamico, sospeso in una contemporaneità espressiva dai mille risvolti, tra suoni acustici ed effetti di sintesi. “Polemonta” sa sorprendere perché riesce sia a deflagrare al momento opportuno sia a rimanere in attesa degli eventi sonori, che si susseguono attraverso idee compositive chiarissime anche se mai riferibili a cliché accomodanti.