ITA mellophonium.it, Adriano Ghirardo (mar.2017)

Mirko Signorile, quarantatreenne pianista barese, è una figura rilevante tra i jazzisti della nuova generazione. Compositore e leader di progetti propri, oltre che collaboratore di figure di spicco italiane ed internazionali, ha al proprio attivo una carriera ventennale a dispetto della giovane età. Oggi, alla guida di un classico trio completato da Marco Bardoscia al contrabbasso e Fabio Accardi alla batteria, pare prendersi un momento di pausa da progetti più impegnativi per rilassarsi in una session di jazz mainstream. Sei standards e tre composizioni originali formano il repertorio di un disco piacevole in cui la cantabilità e l’interplay hanno la meglio sulla complessità strutturale e la ricerca di innovazione. Il disco si apre con “I’m getting sentimental over you” e si chiude con la bossa di Sergio Mendes “Vocé abusou” e la scelta dei titoli dei brani e del cd (“You and the night and the music”, “Love theme from Spartacus”, “Never will I marry?”) pare alludere ad una volontà di serenità ed amorosa attesa. Sorretto da una ritmica impeccabile Signorile si lascia andare ad un gioco solistico sempre votato alla ricerca della melodia allontanando il rischio di déja vu sempre in agguato in simili incisioni. In definitiva un buon disco che fa da balsamo alle inquietudini della nostra epoca. Sempre in attesa di qualcuno o qualcosa che regali un senso alle imperscrutabili traiettorie delle nostre vite.