ITA posthuman.it, Mario Gazzola (may.2018)

[…]
Oppure anche con uno di Drive! (copertina qui a destra), nuovo album (e di nuovo Auand) del trio di Giovanni Guidi (fender rhodes, keyboards), Joe Rehmer (double bass, electric bass) e Federico Scettri (drums), che invece si snoda nell’area più jazz rock dello spettro, ma con un’arditezza dell’amalgama di suoni acustici, elettrici vintage (à la Edna, per intenderci) che lo rende assolutamente originale ed eccitante nello sviluppare il corso di quel jazz rock che in altri tempi godette del plauso di folle da stadio e oggi i più considerano una specie di relitto sulle sabbie rossastre di Vermillion Sands (**).