ITA Rumore, Alessandro Besselva Averame (nov.2019)

Pubblicato in Italia da Auand e negli USA dalla Mathematics del producer chicagoano Hieroglyphic Being, Trojan, il primo album dei Ghost Horse (versione ampliata a sestetto di Hobby Horse, trio avant jazz italoamericano guidato dal sassofonista Dan Kinzelman), è imponente tanto per le forse dispiegate quanto per lo spessore della musica che contiene. Chiaroscurale e carica di contrasti, fluida e mutevole al tempo stesso, il tema dell’album essendo quello delle lotte per il diritto all’acqua e alla terra durante la colonizzazione europea del Nord America. Fiati scurissimi, chitarre fuori traiettoria, lente minacce che si sviluppano in groove a combustione lenta tra latinità (Hydraulic Empire, che poi però si dilata notturna e lynchiana) e Africa Occidentale (Dancing Rabbit): personalità solidissima.