ITA Strategie Oblique, Roberto Paviglianiti (sep.2017)

Per questa nuova realizzazione targata Auand Records il pianista Simone Graziano si avvale della collaborazione di Francesco Ponticelli al contrabbasso e sintetizzatori e Tommy Crane alla batteria. Il trio così composto muove in territori di estrema contemporaneità espressiva, nei quali troviamo la ricerca di significati legati alla sperimentazione di forme e modi spiazzanti. Ne sono buon esempio le prime tracce in scaletta: l’iniziale Tbilisi si sviluppa attraverso una melodia cantabile e ostinata, che trova nella successiva Accident A un percorso di continuità, poi smentito da frammentazioni ritmiche e continue sterzate tematiche. Emicrania, come preannuncia il titolo, ha un carattere melodico ostico, “fastidioso”, mentre la successiva Neri si rivela lirica, pacata e velatamente malinconica. Graziano firma le nove tracce in programma e utilizza tastiere e Fender Rhodes per ampliare ulteriormente il campo d’azione timbrico del trio, per un insieme che non manca di momenti sospesi, minimali e chiaroscurali. La foto di copertina è firmata da Caterina Di Perri.