ITA Strumenti Musicali, Roberto Valentino (jul.2011)

La molla che fa scattare l’idea di un disco può essere la più disparata… anche un disturbo dell’equilibrio che provoca un forte senso di vertigine. Il chitarrista Walter Beltrami è stato costretto a conviverci per diversi mesi e alla fine ha pensato bene di trasporre l’esperienza (tutt’altro che piacevole) in musica (decisamente interessante). Ben coadiuvato da Francesco Bearzatti (sax tenore e clarinetto), Vincent Courtois (violoncello), Stomu Takeishi (basso) e Jim Black (batteria), il musicista bresciano ha così realizzato un album ora carico di tensione, dal piglio rockeggiante, ora lirico, densamente poetico. Musica che dà alla testa… ma senza causare malori.