ITA Jazzit, Luciano Vanni (jan.2020)

L’esordio discografico del pianista Vittorio Solimene (in trio con Francesco Ponticelli al contrabbasso e Riccardo Gambatesa alla batteria) ci consegna una musica che ha più stelle polari: le partiture classiche del primo Novecento, l’esperienza del jazz del piano trio di Bill Evans (a cui viene dedicata una notevole versione di Quiet Now) e la testimonianza artistica di Wayne Shorter (El Gaucho). Tra classicismo e modernità, bilanciando la propensione alla melodia, dissonanze e complessità ritmica, il trio trova la sua unità di misura in una session intensa e ispirata.